Polpa di Cellulosa - Idoneità alimentare

E’ una materia prima naturale molto resistente, deriva dallo scarto di lavorazione della canna da zucchero e del bamboo. Adatta al contatto con prodotti alimentari.

Le caratteristiche tecniche della polpa di cellulosa sono:
Resistenza termica all’acqua fino a 100°C.
Resistenza termica all’olio fino a 150°C.
Resistenza termica in forno fino a 200°C.
Resistenza termica al freddo fino a -25°C.

E’ possibile utilizzare i manufatti, unitamente all’alimento, per un breve periodo nel forno tradizionale e nel microonde per riscaldare il contenuto, non per la cottura.

La normativa sull’idoneità alimentare dei manufatti in Polpa di Cellulosa prevede che non ci sia alcun tipo di contaminazione tra il contenitore e l’alimento contenuto. E’ il tipo di alimento contenuto (più o meno unto, più o meno acido etc.) che determina eventuali limitazioni sulla possibilità di utilizzare il manufatto a determinate temperature.

Pertanto il Certificato di Idoneità alimentare viene rilasciato con le sottostanti indicazioni:
I manufatti in Polpa di Cellulosa possono essere utilizzati, unitamente all’alimento, nel forno tradizionale per un tempo di max 10 minuti a 100 °C, e nel forno a microonde per un tempo di max 3 minuti a 800 W.
I prodotti caldi contenuti devono avere una temperatura max di 80 °C.
I manufatti in Polpa di Cellulosa non possono essere utilizzati, unitamente all’alimento, a basse temperature (Freezer). (durante il congelamento l’alimento potrebbe inglobare frammenti di cellulosa, di per se non dannosi ma vietati dalla normativa).
I manufatti in Polpa di Cellulosa non sono adatti alla conservazione degli alimenti.
I manufatti in Polpa di Cellulosa non sono adatti per i prodotti alimentari per la prima infanzia ed alimenti di proseguimento (fino all'età di 3 anni).